domenica 16 aprile 2017

Nuovo incendio all’impianto rifiuti Cerri di Follo: deve essere fermato!

Nuovo incendio all'impianto di trattamento e messa in riserva rifiuti in località Cerri di Follo. Le foto e i video sono quelle di stamani!

Non è la prima volta che succede un incendio in questo impianto e a mio avviso non è neppure un caso!

Ecco perchè...



Nel luglio 2015 scrivevo questo post (vedi QUI)  in cui dimostravo che la Provincia aveva autorizzato l'impianto di trattamento rifiuti di Cerri di Follo senza tener conto della reale situazione dell'impianto oltre che della necessità di applicare una normativa più rigorosa. Lo scorso martedì insieme con i cittadini residenti nella zone dell'impianto in questione siamo stati auditi dalla Commissione Consiliare del Comune di Follo alla presenza di Sindaco e rappresentanti della ditta che gestisce l’impianto.

video
In quella riunione è emerso con chiarezza come l’attuale gestione dell’impianto stia violando le prescrizioni (da oltre due anni) previste dalle autorizzazioni rilasciate all’impianto (vedi QUI).  
Nonostante questa oggettiva ammissione, dette violazioni, in particolare lo stoccaggio abusivo di rifiuti nel piazzale esterno dell’impianto, sono state fino ad ora rimosse dalle autorità competenti (vedi QUIsalvo blande dichiarazioni verbali, una diffida della Provincia mai portato in effettiva esecuzione, una ordinanza del Sindaco peraltro tardiva e solo temporanea alla scadenza della quale le violazioni sono ricominciate come ammesso anche in sede di audizione in Commissione Consiliare lo scorso Martedì.

Aggiungo che le ispezioni e controlli fino ad ora svolti su questo impianto si sono rivelati inadeguati al limite del comportamento omissivo (vedi QUI)



video
Ecco in questo video, qui sopra,  la situazione dell'impianto pochi giorni prima dell'incendio di oggi!  


Il comitato dei cittadini residenti con la collaborazione del sottoscritto e dell’avvocato Lombardi ha presentato da tempo un esposto in Procura del Tribunale della Spezia (vedi QUIdenunciando non solo le violazioni di legge ma anche e soprattutto il rischio alla salute dei residenti.


L’impianto peraltro è stato a nostro avviso autorizzato dalla Provincia in modo illegittimo (vedi QUIe ora a conferma di quanto da tempo sosteniamo insieme con il Comitato dei cittadini residenti la Provincia vuole dare all’impianto una autorizzazione più rigorosa la c.d. Autorizzazione Integrata Ambientale. In realtà questo impianto doveva andare a questa autorizzazione da oltre due anni e proprio perché non l’ha avuta doveva essere fermato in attesa del rilascio della stessa. Queste cose le abbiamo dette nella audizione in Consiglio Comunale a Follo e la risposta è stata che i tempi per questa nuova autorizzazione saranno di almeno 1 anno.


video
Ovviamente tutto questo è inaccettabile ancor di più alla luce dell’ennesimo incendio a questo impianto. Questo impianto deve essere fermato perché come è emerso anche dalla audizione in Comune dello scorso martedì è attualmente gestito in contrasto con le vigenti autorizzazioni. 


Non solo ma a questo punto andrà effettuata una verifica sulla reale possibilità che un impianto del genere possa riaprire essendo così vicino alle abitazioni civili e questo a prescindere dai tempi della nuova autorizzazione.















Ora basta con i giochini del rinvio da parte di tutte le istituzioni, i cittadini di Cerri di Follo hanno diritto a vivere con dignità e senza essere sottoposti ad un rischio continuo alla loro salute.




Il Sindaco di Bolano giustamente ha già fatto una ordinanza (vedi foto a fianco) a tutela dei cittadini attendiamo reazioni da quello di Follo!  Arrivate successivamente con ordinanza che riproduco in fondo a queste post insieme con quella di Vezzano Ligure. 


Comunque non bastano queste ordinanze la situazione è diventata intollerabile. Nei prossimi giorni agiremo di conseguenza utilizzando tutti gli strumenti legali a disposizione.
Inoltre le autorità competenti devono assolutamente attivare nei prossimi giorni un monitoraggio ambientale e sanitario per capire le sostanze inquinanti emesse e le ricadute sul terreno e quindi cosa hanno respirato i cittadini dal momento dell'inizio del incendio!


Questo scandalo deve finire ora!






P.S. ma questo scandalo deve finire non solo per i cittadini Cerri di Follo perchè il problema di impianti a rischio ambientale  e sanitario ad un passano da abitazioni civili è un problema generale e non può essere ulteriormente rinviato come dimostrano moltissime vertenze ambientali che sto seguendo sul territorio ligure e toscano.  



ordinanza Vezzano Ligure 16 aprile 2017
ordinanza Follo 16 aprile 2017

Nessun commento:

Posta un commento