mercoledì 18 gennaio 2017

La responsabilità politico amministrativa: questa sconosciuta!

Sono uscite le motivazioni della sentenza che ha assolto l'ex assessore regionale alla protezione civile della regione liguria Rafffaella Paita per la alluvione dell'ottobre 2014. Non ho alcun accanimento personale verso questa signora, credo invece nella chiarezza delle responsabilità perchè magari un domani potrei essere io a governare e applicherei lo stesso principio anche a me stesso come peraltro feci quando ero assessore all'ambiente in Comune alla Spezia e chi c'era lo ricorda bene se è in buona fede.


Ebbene la sentenza afferma giustamente che la responsabilità dell'allerta meteo era del dirigente e non dell'assessore ma poi aggiunge: "gli assessori sono titolari di un potere di indirizzo e di natura politica nei confronti degli organi regionali, ma assolutamente privi di qualsiasi potere provvedimentale, sia amministrativo, sia organizzativo, sia gestionale a rilevanza esterna, assumendo essi esclusivamente una responsabilità politica nei confronti del medesimo presidente".

Mi permetto di ricordare non ai giudici della sentenza (non penso minimamente di sostituirmi alla magistratura ancor di più a quella penale) ma a tutti coloro che ricoprono o hanno ricoperto o ricopriranno cariche di responsabilità politico amministrativa, quanto veniva affermato all'epoca della alluvione tragica in questione nelle norme regionali che disciplinavano la materia.

La Delibera Giunta Regionale 30/03/2005 n. 488 ha attribuito al Dirigente della struttura di Protezione civile la responsabilità’ (civile e penale) della emissione delle allerta meteoidrologiche e della gestione degli eventi.
La Delibera giunta regionale 915/2007 affermava invece: “La Regione ha responsabilità diretta, della emissione delle allerta meteoidrologiche e della gestione degli eventi, nonché dell’appropriatezza delle prestazioni erogate in ambito di previsione e sorveglianza meteoidrologica per scopi di protezione civile”.

Come si vede mentre la Delibera Giunta Regionale n. 488 del 2005 nell’attribuire la responsabilità della emanazione degli allerta fa esplicito riferimento al Dirigente, nella Delibera 915/2007 si fa riferimento alla Regione in generale proprio perché in questo caso si mette in risalto anche la responsabilità del Presidente e dell’Assessore alla Protezione Civile nel predisporre le adeguate risorse finanziarie ed organizzative per far funzionare correttamente il sistema Protezione Civile – Centro Meteo della Protenzione Civile.



Tutto questo richiamato si chiama responsabilità politica amministrativa questa sconosciuta, non nelle aule dei tribunali penali (dove non deve esistere), ma nel dibattito pubblico del nostro Paese.


Nessun commento:

Posta un commento